Temakinho Milano Duomo

Temakinho ha aperto una nuova sede a Miano vicino Piazza Diaz. 

Via Guglielmo Marconi, 4
20122 Milano
Tel. +39 02 8050 0575

Chef: Milton Cezar de Souza

Open everyday from noon until 4.00pm and from 6.30pm midnight

Il Sushi è sicuramente ottimo. Il problema di questo ristorante appena aperto è che devono ancora capire bene come organizzarsi in quanto appena si entra non si viene accolti ma bisogna agguantare una persona del personale per chiedere se c’è posto. Hanno agglomerato i posti in unico angolo un po’ scomodo, poca attenzione servizio in quanto a pulizia dei tavoli e dimenticanze varie. A mezzogiorno è un po’ difficile riuscire a mangiare più di un piatto in quanto la coda alla cassa e di circa 10 minuti e l’attesa per un piatto.

Prezzo medio per una pausa pranzo composta da un temaki (8 pezzi sushi) + un mini panino col gambero (5 euro) + coperto (1,50) totale sui 18 euro

Ecco alcune recensioni del locale

“Gli interni sono curati ma un po’ claustrofobici (la sala grande è sotto il livello della strada), personale molto cortese e simpatico. Il menù è il solito condiviso con tutti gli altri ristoranti, fusion nippo/brasiliano decisamente esotico, nei roll potete trovare anche frutta ed ingredienti “atipici”. Se volete qualcosa di alternativo al classico sushi decisamente consigliato, molto buoni anche i cocktail. Non è economico, ma il rapporto qualità/prezzo è ottimo.”

“Locale nuovo e ben curato, si possono vedere in due vetrine i cuochi che preparano i piatti. Cibo buono, ci sono roll e temaki con salmone cotto e gamberi tempura. Diversi piatti a base di pesce cotto, mini tacos, pesce fresco e piatti particolarmente sfiziosi. Personale gentile e veloce.”

“L’apertura in duomo nonostante le mie più grandi aspettative è stata davvero un flop. Frequentatrice abituale degli altri ristoranti, soprattutto Cadorna e Brera, l’apertura di un nuovo locale vicino all’ufficio non mi sembrava vero. Peccato che, nonostante la nostra prenotazione (fatta 6 giorni prima) il locale non ha saputo gestire un tavolo da sei persone. Dopo un’ora di attesa il cibo ordinato e più volte sollecitato non ci è stato servito. Ci siamo dovuti alzare ed andare a lavorare senza aver mangiato.
La cosa imbarazzate è che lo store manager non si è neppure scusato e non ci ha neanche proposto un delivery gratuito od uno sconto per una volta successiva.
Si può tollerare l’imprevisto, ma non la spocchia dei ristoratori in voga.”

Leave a comment

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: