Visita a Milano fuori dai soliti schemi! Milano Antica

Una visita alla bella Milano fuori dai soliti schemi di itinerari. Per questo articolo Momondo ha chiesto ai suoi ambassador di raccontare i luoghi migliori da vedere, le cose da fare assolutamente e i ristoranti da non perdere nella città nella quale si vive. Di questa città si è sicuramente già parlato tanto, anche all’interno di questo blog che tratta appunto di Milano e dintorni. Per questo motivo in questo articolo vorrei inserire qualcosa di personale e raccontarvi Milano a modo mio.

Se avete intenzione di visitare Milano durante il weekend e – come me – non siete grandi fan delle folle mi piacerebbe proporvi itinerari alternativi per riuscire comunque ad apprezzare la bella Milano.

Iniziamo dalle basi:

Come arrivare a Milano e come spostarsi?

Milano è ben collegata. C’è anche la metro che arriva fino a Gorgonzola! Se arrivate in treno considerate di farvi un’abbonamento giornaliero del tram o delle bici (che in realtà io vi sconsiglio perchè a Milano ci si perde se non la conoscete e rischiate molto).

Per andare da una parte all’altra di Milano (per esempio da Bande Nere a Loreto) ci vuole circa un’oretta di metro/tram/cambi. Considerando che non avrete la metro sotto al naso.

Un consiglio: sulle scale mobili della metro tenete la destra. I milanesi hanno fretta anche nel weekend 😉 Ricorda anche che in alcune stazioni è necessario obliterare il biglietto anche all’uscita quindi tenetelo a portata di mano.

Itinerario

La parte che adoro di più di Milano è quella “antica” rispetto a Gae Aulenti e company. Parlo di Brera, una piccola porzione di Milano che ai tempi che furono era il centro delle “case chiuse” ma che adesso è il fulcro di movida, moda e bellezza.

Da qui potete visitare la Pinacoteca per ammirarne i quadri o l’orto botanico, la Biblioteca Nazionale Braidense e una serie di ristoranti, bar e cafè uno più bello e buono dell’altro, a parire dal cafè della stessa Pinacoteca.

Tra i vari cafè e ristoranti in Corso Garibaldi consigliamo Temakinho per mangiare buon sushi brasiliano, Rosa&Co per qualche scatto nel cafè tutto rosa di Milano, la prosciutteria per un ambiente rustico e tipico della vecchia Milano con dei super taglieri, California Bakery e tanti, tanti altri.

Dopo aver mangiato potete prendere bici o tram per recarvi in Corso Magenta (dopo essere passati dal Castello Sforzesco) e visitare la vigna di Leonardo (se il tempo è clemente).

La Vigna di Leonardo è ora un bellissimo giardino del quale abbiamo parlato in questo articolo.

Da Corso Magenta a Corso Vercelli troverete tanto shopping, oltre alla tappa al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia: un museo che merita davvero la pena essere visitato anche da tutti quelli che i musei non li amano!

Da qui fino alle colonne di San Lorenzo per scovare in Corso di Porta Ticinese negozi di abbigliamento e non solo del tutto particolari e “street style”, fino ai ristoranti della piazza.

Non vi convince? Abbiamo riservato due altri angolini della Milano antica come il ristorante (nel quale è possibile fare anche un buonissimo aperitivo) “Le fonderie Milanesi” non distante dai navigli ma lontano dal caso – è necessario comunque prenotare -.

Il tutto in un itinerario di una giornata di appena un’oretta di cammino 🙂 circa 5km

Buona passeggiata!

Il tuo prossimo viaggio? Scopri le offerte che Momondo ha in serbo per te!

#admomondo


SCOPRI I SALDI ESTIVI ANCHE PER IL TUO WEEKEND:

Ui&Ux Designer | Travel Blogger
Articolo creato 286

Un commento su “Visita a Milano fuori dai soliti schemi! Milano Antica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto